• Sobria

    Non voglio restare sobria così a lungo preferisco farmi scivolare del vino rosso dentro, annusarlo, far oscillare il bicchiere e guardare le varie intensità di rosso che si sovrappongono, voglio sentire il calore che mi pervade dentro mentre tu scoppi nella mia testa, la tua voce così calda che mi fa volare ovunque io voglia, in qualsiasi momento, quella voce che mi entra dentro e mi fa essere tutto ciò che desidero guardando il niente.  Voglio sentirmi ubriaca delle tue parole e ballare le tue canzoni mentre una sigaretta mi si consuma fra le dita, sento la tua voce così profonda e mi concentro su quella lingua che ti sfiora…

  • Tana libera tutti

    Non posso cancellare ciò che sono stata e non vorrei mai farlo perché mi è servito tutto, l’abuso, la depressione di mia madre e i magici tagli sulle gambe.  Sono cresciuta in una cittadina morta dove le ali non fanno in tempo nemmeno a fortificarsi per poi tentare il decollo, per me anche solo il pensiero di andare ad un concerto o di fare un viaggio in America era un sogno irraggiungibile.  Ma ci pensate ?  Che assurdità, pensavo di essere destinata ad una vita monotona dove avrei dovuto lottare per restare a galla, mi nascondevo da tutti quegli sguardi che mi laceravano e abbassavo la testa per il mio…

  • Ragazza pazza

    Sei così strana, fai lunghe passeggiate ma sei sempre sola e non passi inosservata, la gente ti fissa e tu sorridi sotto i baffi.  Ti vedono parlare da sola, cantare e a volte ballare e ti fissano mentre tu ti lasci distrarre da un gabbiano in volo, lo segui con lo sguardo e lasci che anche il tuo corpo lo segua.  Nessuno sa chi sei ma nessuno viene a chiedertelo.  Ti isoli dal mondo ma vorresti compagnia, ti lasci trasportare da tutto ciò che ti circonda e cerchi ispirazione per vivere al meglio la tua vita, vorresti camminare a piedi nudi senza meta, senza pensare a niente, lasciarti trasportare.  La…

  • Gnocchi di patate

    Gli gnocchi di patate fatti in casa mi riportano a quando ero piccola, alta poco più del tavolo e con mia madre che mi proponeva di aiutarla ad impastare.  Non rinunciavo mai ad impiastricciare le mie piccole mani con l’impasto. Ricordo lei che passava la pezza bagnata sul tavolo, lo faceva energicamente e con movimenti circolari, spostava la tovaglia a metà tavolo e non lo usava tutto. Iniziava cuocendo le patate, una volte bollite le sbucciava e le metteva in un contenitore, prendeva lo “schiaccia patate” e li iniziava il mio divertimento.  Ne prendevo una per volta, lo facevo col cucchiaio perché erano bollenti, le inserivo nello schiaccia patate e…

  • Pioggia

    Me la ricordo bene quella pioggia di lacrime che possedeva il mio viso e che mi offuscava la mente, ricordo quando mi guardavo allo specchio con gli occhi così rossi e gonfi che si dipingevano di un verde intenso, un colore profondo che ti fa innamorare ed era triste poterlo vedere solo in quello stato.  La bocca si gonfiava ed era rossa come tutto il resto del mio viso, piangevo così forte che mi mancava l’aria, rannicchiata per terra a pensare che ne sarebbe stato del mio corpo con quest’anima che ormai si trascinava ma che era priva di luce.  Me li ricordo così intensamente quei ricchi pianti fatti in…

  • Blog

    Questo Blog mi sono decisa a crearlo in questa quarantena per occupare il mio tempo libero.  In realtà erano anni che mi attirava l’idea ma poi ho sempre mollato perché ero presa da tutta una vita che mi occupava, il mio ragazzo, il mio lavoro e la casa, se ci penso adesso ho la pelle d’oca, così giovane e infelice.  Da quando ho te, mio caro piccolo Poan, mi sento ogni giorno più realizzata e non importa se nessuno ti legge perché tu sei tutto mio, mi lasci sfogare i pensieri ed accogli tutte le mie emozioni senza giudicare.  Sei una mia creazione e nessuno può mettere bocca fra noi,…

  • Sogni

    Quando ero piccola ricordo che amavo cantare, volevo fare la cantante più di ogni altra cosa al mondo, ascoltavo la musica in ogni istante della mia vita e cantavo a più non posso. Non ricordo di aver avuto altri sogni nella mia vita. Io volevo cantare. La musica mi aiutava quando tutti mi prendevano in giro e nessuno mi difendeva, la musica mi faceva entrare in una bolla dove tutto era lì per me, era il mio posto sicuro, mi faceva ridere, ballare e piangere. Mi dava tutto ed io non avevo più bisogno di nessuno. Quando decisi di prendere lezioni di canto nessuno mi appoggiò, i miei genitori non…

  • Foglie nella siepe

    Stanno così vicine, alcune si sovrappongono a delle altre, alcune sono più verdi e altre ancora stanno invecchiando, perdono i pezzi, cadono a pezzi, sono piene di macchie ma stanno comunque tutte vicine, resistono al vento, alla pioggia e alle grosse tempeste. Sembrano tutte uguali ma sono tutte così diverse, se ti avvicini ad esse e le osservi, le tocchi delicatamente puoi percepire ogni piccola sfumatura, ogni foglia ha il suo carattere, ci sono quelle che stanno in alto e che quasi toccano il cielo e poi ci sono quelle che sfiorano l’asfalto ma tutte restano foglie e ognuna di esse ha il suo compito. Leaves in the hedge They…

Translate »