Kitcut Studio

Lasciano l’impronta.

Sono piccoli ma lasciano un’impronta indelebile.

Il nero rimanere sbiadito.

Si trasforma in un grigio antracite.

Ma rimane nero.

Alcuni pezzi perdono l’identità.

Tutto rimane però unito.

Il risultato rimane compatto.

L’inchiostro si unisce alla forma.

Le immagini prendono vita sulla carta.

I tratti sottili e delicati si uniscono a quelli forti e prepotenti.

Ad ognuno il suo.

Kitcut studio trasforma piccole idee in grandi timbri.

KITCUT STUDIO

L’idea nasce da Maria Paola una industrial designer che circa cinque anni fa, decide di comprare una macchina a taglio laser. Questa macchina le permette di progettare e realizzare concretamente le mille idee che ha nella testa. Inizia il suo lavoro creando timbri per piccoli brand artigianali. Un’altra cosa che Kitcut Studio ama fare è aiutare gli altri a realizzare i propri sogni, quindi fornisce lavori personalizzabili. Le sue ambizioni sono tante, una fra queste, la realizzazione di creare piccole collezioni. So bene quanto sia difficile incastrare il tempo in progetti diversi ma sono sicura che arrivi il tempo per tutto. I suoi lavori sono impeccabili ed originali. Stuzzicano la fantasia oltre alla consapevolezza che potrebbe realizzare qualsiasi nostro sogno.

Di seguito vi lascio i link dei social e l’indirizzo mail:

E-mail: kitcutstudio@gmail.com

Sito Web : https://www.etsy.com/it/shop/KitCutStudio

Instagram: https://www.instagram.com/kitcutstudio/

Un grazie personale a queste piccole realtà che sanno d’aria fresca.

Fior di Loto Boutique

Ci sentiamo tutti distanti.

Siamo distanti.

Dovremmo unire le forze.

E’ così facile da dire ma difficile anche solo da pensare.

Nel frattempo basterebbe dare il meglio di sè.

Farlo nelle scelte quotidiane.

Prendere esempio dai grandi che ci hanno fatto un dono.

Da quelli ancora qui.

Dalle anime che ormai ci guardano da lassù.

In quel piccolo bottone vedo lo specchio di una famiglia.

Di un amore.

Poi da lontano assaporo tutto il pezzo.

E mi immergo nel progetto.

Fior di Loto Boutique crea accessori per capelli.

FIOR DI LOTO BOUTIQUE

Veronica in un momento difficile della sua vita, si ispira al Fior di Loto. Cerca di non sporcarsi i petali con la melma intorno, si focalizza così su di lei e sul suo sogno senza permettere alle circostanze di abbatterla. La passione per il cucito spinge la ricerca di tessuti certificati, abbandonando tutto ciò che ha una base chimica. Per le sue confezioni non usa colla e non fa uso di plastica. Una scelta etica di vita che adotta anche nella sua piccola passione. Un esempio che sostengo in pieno e che, come lei, anche io cerco di applicare quotidianamente. Fior di Loto Boutique è una giovane ragazza che sostiene il rapporto uomo-natura, che lo mette in atto e che nel suo piccolo cerca di insegnare a chi la segue.

Di seguito vi lascio i link dei social e l’indirizzo mail:

E-mail: verastreppy@gmail.com

Facebook: https://www.facebook.com/fiordilotoboutique/

Instagram: https://www.instagram.com/fior_di_loto_boutique/

Un grazie personale a queste piccole realtà che sanno d’aria fresca.

Jeanseng

Ci chiamano uomini liberi.

Facciamo finta di esserlo.

Questa dittatura così silenziosa ci uccide piano.

Ogni cosa è legata da un filo sottile che ci spinge a fare ciò che vogliono.

Buffa la libertà di oggi giorno.

Forse è più divertente anche di quella del passato.

Siamo circondati da dittatori.

Lo siamo anche quando guardiamo le vetrine di quei negozi.

Tutti quei colori messi li con uno scopo.

Un solo scopo comune.

Solo gli artisti si salveranno.

Sicuramente saranno più difficili da prendere.

Jeanseng è un progetto che ci permette di uscire dalla dittatura commerciale.

Tre amiche che ci offrono la possibilità di essere chi vogliamo.

JEANSENG

Questo è un esempio di amicizia, la base di questo progetto lo è. Unendo le forze si può creare qualcosa di meraviglioso così come hanno fatto queste tre amiche. Amiche dai tempi universitari. L’idea parte da una di loro ma viene subito accolta anche dalle altre. Nasce come un semplice incontro settimanale, dove poter stare insieme, ridere e scherzare. Usano uno dei loro jeans e successivamente pubblicano il risultato nei loro profili social personali. Riscuotono subito successo e di conseguenza decidono di aprire la pagina ufficiale. L’idea di base è quella di dare al cliente un capo personalizzato, qualcosa che si distingua da tutto quel ammasso di vestiti che oserei definire stoffe senza vita. Jeanseng non è solo un mondo dove potersi distinguere ma è anche un modo di ribellarsi a questi abiti fatti per essere indossati da manichini.

Di seguito vi lascio i link dei social e l’indirizzo mail:

E-mail: jeansengroma@gmail.com

Facebook: https://www.facebook.com/jeansengg

Instagram: https://www.instagram.com/jeanseng_/

Un grazie personale a queste piccole realtà che sanno d’aria fresca.

La ragazza del vintage

Chiudo gli occhi e sento i pezzi di me.

Pezzi che volano qua e la.

Coriandoli che mi spezzano l’anima.

Non riesco a mettere insieme tutti i pezzi.

Mi concentro su questo puzzle irrisolto.

Sento tutte le mie personalità litigare.

Le sento tutte in un corpo così piccolo.

Riapro gli occhi e mi lascio andare.

Lascio che il tempo curi le ferite.

Mi concentro giorno per giorno in un qualcosa di grande.

Grande come il progetto della Ragazza del vintage.

Un progetto che da una seconda possibilità.

LA RAGAZZA DEL VINTAGE

Una ragazza dall’animo anni novanta, all’antica che ama andare alla scoperta di piccoli posti nascosti. La passione di dare una seconda possibilità agli abiti, nasce dalla tenera età. Una strada che ha preso vita insieme a sua madre, che sin da piccola, la portava a meravigliosi mercatini delle pulci. La ragazza del vintage nasce proprio osservando i suoi armadi. Armadi pieni di preziosi capi che ormai, non indossava più. Quello che più ama Melania, è la storia ed il vissuto di ogni singolo capo. Io, che come lei, indosso capi di seconda mano, la comprendo in pieno. Oltre alla qualità e all’originalità di questi abiti, due valori quasi persi ai giorni nostri, amo immaginare la storia di chi, prima di me, abbia potuto indossato la camicia che indosso o l’abito.

Di seguito vi lascio i link dei social e l’indirizzo mail:

E-mail: laragazzadelvintage@gmail.com

Instagram: https://www.instagram.com/laragazzadelvintage/

Sito Web: https://www.vintag.store/laragazzadelvintage?lang=it

Un grazie personale a queste piccole realtà che sanno d’aria fresca.

Chiara Patuzzi Handmade

Mi sono persa in questo mondo di forme e colori.

Sembra tutto così semplice e puro.

Ho così paura fra queste quattro mura.

Mi sento una prigioniera in catene.

Ma c’è molto di più.

Ci sono forme e colori da scoprire.

Nuove composizioni da provare.

Si può provare ad unire il vecchio al nuovo.

Il giovane al vecchio.

Possiamo provare, per una volta, ad essere tutti uniti.

Voglio reinventarmi tutti i giorni anche se costretta fra queste piccole mura.

Loro sono piccole ma io posso essere grande.

Chiara Patuzzi Handmade unisce tutto ciò in una magia che porta proprio nelle nostre case.

CHIARA PATUZZI HANDMADE

Questo progetto nasce da Chiara, un architetto che circa tre anni fa, proprio sul luogo di lavoro, si accorge di un intero campionario di mattonelle che era stato buttato. Recupera così quelle meravigliose mattonelle, se le porta a casa ed inizia a ragionare su come poterle utilizzare. Dietro tutto ciò, c’è sempre stata una grande passione per il mondo dei colori, dei bottoni e di tutto quello che si può utilizzare per creare. Chiara Patuzzi Handmade quindi crea paesaggi utilizzando diverse forme di materiali, gran parte di questi recuperati.

Di seguito vi lascio i link dei social e l’indirizzo mail:

E-mail: chiarapatuzzihandmade@gmail.com

Instagram: https://www.instagram.com/chiarapatuzzihandmade/

Sito Web: https://www.wemakemarket.it/venditori/chiarapatuzzi-handmade-artigianato/

Un grazie personale a queste piccole realtà che sanno d’aria fresca.

Petit Atelier

Il mio colore preferito è il blu.

Il blu notte per la precisione.

Mi fa sentire protetta.

La mia immaginazione può cavalcare quell’onda intensa che mi trascina in un mondo magico.

E’ un colore scuro ma non cupo.

In questo periodo così sconfortante però mi lascio trascinare da colori più forti.

Sento l’esigenza di perdermi in un blu elettrico.

Un colore forte ed audace che mi spinge a non mollare.

Mi sprona a rimanere a galla.

Ho la spinta necessaria per imbattermi ogni giorno in realtà che, come me, non mollano.

Seguono i loro sogni e le loro passioni.

In questo articolo vi farò immergere nel mondo di Petit Atelier.

PETIT ATELIER

Il percorso di Marzia nasce da una laurea in scenografia, strada che poi continua con un corso di costume per lo spettacolo che definisce il suo cerchio. Imparare a cucire le regala sicurezza in sé stessa e capisce così che non esistono corpi sbagliati ma solo vestiti fatti male, abiti che non rispettano la diversità dei nostri corpi. Questo concetto diventa il mantra di Petit Atelier. La scelta dei tessuti viene definita da lei con una preferenza rilevante verso le stoffe con fibre naturali. Le sue creazioni seguono linee guida retrò che lei completa con uno stile moderno. Una ragazza dalle mille idee che porta avanti il suo sogno, senza arrendersi, anche nelle difficoltà.

Di seguito vi lascio i link dei social e l’indirizzo mail:

E-mail: marziabons@gmail.com

Instagram: https://www.instagram.com/marziapetitatelier/

Un grazie personale a queste piccole realtà che sanno d’aria fresca.

Pompelmo Rosa

Ho sempre pensato a me stessa in grande stile.

Ambiziosa e determinata.

Nella mia testa ho sempre avuto un mondo di progetti altezzosi.

Ho sempre cercato il meglio.

Lottato per lasciare questa vita al meglio.

In tutto questo ho sempre pensato ai miei amici.

Ai miei parenti.

Ho sempre voluto creare un qualcosa che mi avrebbe permesso di portare con me, i miei affetti più cari.

Ci sto ancora lavorando.

Sono felice di portarvi un esempio concreto di chi, ad oggi, è riuscito ad unire passione ed amicizia in un lavoro.

Pompelmo Rosa nasce da un’amicizia di due fantastiche donne.

POMPELMO ROSA

Marcella e Francesca sono le creatrici di questo progetto. Due amiche dalla stima e dal rispetto reciproco che si impegnano quotidianamente nella realizzazione di tutti gli aspetti necessari per la realizzazione di questo lavoro. Le creazioni prodotte da Pompelmo Rosa sono interamente fatte a mano. La prima fase vede protagonista un pezzo di creta morbido che, nelle loro mani, prenderà forma di un gioiello unico. Successivamente con una prima cottura, la creta, si trasformerà in ceramica bianca, dura e resistente. I restanti passaggi serviranno ad ottenere pezzi lucenti e colorati. Sono belle le loro foto, i loro sorrisi. Sorrisi di donne che si sono messe in gioco e che continuano a farlo quotidianamente, insegnando a tutti, che con passione e determinazione si può mandare avanti un bellissimo progetto di successo.

Di seguito vi lascio i link dei social e l’indirizzo mail:

E-mail: Info@pompelmo-rosa.it

Sito Web: https://pompelmo-rosa.it

Instagram: https://www.instagram.com/pompelmohandmade/

Un grazie personale a queste piccole realtà che sanno d’aria fresca.

Giada Ricci

Ci proteggiamo nelle nostre case.

Ci sentiamo al sicuro.

Siamo spavaldi col mondo.

Schiacciamo la natura.

Non la rispettiamo eppure guarda là.

Ogni giorno ci ricorda di quanto siamo fortunati ad averla.

Non riusciamo ad apprezzarla.

Quando lei si arrabbia noi ci sentiamo piccoli.

Lo siamo.

Molto spesso dentro.

Siamo solo una piccola parte di questo universo.

Abbiamo abilità che possono sorprendere e preservare la bellezza.

Giada Ricci esprime con i suoi disegni, il suo mondo.

GIADA RICCI

Un progetto nato circa tre anni fa con radici nella grafica e nell’illustrazione. Giada Ricci disegna l’oggetto e il disegno che poi, successivamente, porta ad un ceramista che le concretizza il tutto. Ad un certo punto del suo percorso, decide di frequentare un corso di ceramica. Il tutto inizia per gioco fino ad arrivare ad un vero e proprio progetto che tuttora porta avanti. Le ceramiche con cui lavora sono di argilla bianca smaltata o con dipinti fatti interamente a mano. Nei suoi lavori si possono intravedere forme dalle linee così semplici ma così tanto protagoniste. Lo sfondo bianco, rimane in secondo piano perché quelle piccole miniature sanno catturare l’attenzione. Altri ancora sono pieni di colori, forme che si dividono fra natura e animali. Amo come riesce a dare movimento agli oggetti con così poco.

Di seguito vi lascio i link dei social e l’indirizzo mail:

E-mail: giada.giadaricci@gmail.com

Instagram: https://www.instagram.com/giada.ricci/

Un grazie personale a queste piccole realtà che sanno d’aria fresca.

Arcaeco

Sono stanca di fare la guerra.

Non sono disposta ad alimentare questa pazzia.

Non sono nemmeno disposta a questa lotta continua.

La vita scorre veloce e ho paura di sprecarla.

Ho paura di vederla scorrere e non viverla.

Nel mio silenzio mi rinchiudo con gesti d’amore.

Verso me.

Verso gli altri.

Cerco di fare le cose al meglio.

Provo a percorrere quelle vie buie che tutti evitano.

Contribuisco in silenzio alla vita.

Arcaeco segue la mia filosofia creando prodotti naturali.

ARCAECO

Questo progetto appartiene a Cristina, una ragazza che ha girato il mondo portandosi dentro un bagaglio di emozioni e conoscenze. Arrivata ad un certo punto della sua vita, ha sentito la necessità di voler fare un cambiamento. Di portare un cambiamento. Arcaeco nasce con l’obbiettivo di produrre prodotti trasparenti, cioè semplici, naturali e senza inganni chimici. Non usa la plastica e osserva con attenzione il benessere della natura. Un cambiamento che, passo dopo passo, tutti dovremmo sostenere e praticare. In questo progetto potrete immergervi in un mondo di colori e profumi naturali, un universo che non si limita ai saponi ma che porta avanti anche shampoo, deodoranti e tanto altro.

Di seguito vi lascio i link dei social e del Sito Web:

Sito Web: https://arcaeco.com

E-mail: arcaeco@gmail.com

Instagram: https://www.instagram.com/arcaeco/

Facebook: https://www.facebook.com/arcaeconaturalproducts

Un grazie personale a queste piccole realtà che sanno d’aria fresca.

Cortreccia

Mi sento a casa fra questi colori caldi.

Sento che nessuno può farmi del male.

Sto intrecciando gli eventi lasciandomi trascinare dalla vita.

Senza farmi troppe domande.

Le ombre su questi cesti mi scaldano l’anima.

Eppure osservate bene.

Guardate quel bianco intrecciarsi sul quel marrone.

Guardate quell’unione che crea tutta quella magia.

Osservate le righe, i dettagli di ogni ramo.

Ci stiamo dimenticando cosa sono gli abbracci eppure loro ci circondano.

Fate caso a quelle mani grandi che si intrecciano con amore a quelle così pure.

Questi intrecci sono opera delle mani che stanno dietro al progetto Cortreccia.

CORTRECCIA

Una passione nata dal lavoro della mani di suo nonno. Mani che ha definito ruvide ma anche molto certosine. Angelica impara così l’arte dell’intreccio, osservando in silenzio, i movimenti perfetti del nonno. Ogni passaggio veniva accompagnato da una frase in dialetto e ora che il nonno non c’è più, lei, tramanda questa tradizione anche nel suo insegnamento. Cortreccia nasce proprio con l’intento di portare avanti tradizioni ma non solo, vuole essere anche un modo per portare avanti l’artigianato, un’arte che non deve essere persa. Angelica è molto attenta nel suo lavoro e sottolinea l’importanza del rispetto del ciclo naturale delle piante. Bisogna rispettare la natura, il periodo di raccolta, l’osservazione della luna, il ciclo delle stagioni, la tradizione e i ricordi. Cortreccia ha tutte le carte in regola per portare avanti un progetto di etica e di tradizione.

Di seguito vi lascio i link dei social e del Sito Web:

E-mail: cortreccia@gmail.com

Instagram: https://www.instagram.com/cortreccia/

Facebook: https://www.facebook.com/cortreccia/?ref=page_internal

Sito Web: https://www.etsy.com/it/shop/Cortreccia?ref=hdr_user_menu-shop

Un grazie personale a queste piccole realtà che sanno d’aria fresca.