• Ricci alla banana

    E’ iniziato tutto così veloce, senza perdere troppo tempo dietro uno schermo. Ero così curiosa e avevo tanto bisogno di una buona compagnia. Non ricordo di essermi fatta delle grandi aspettative al riguardo, volevo solo passare un bel pomeriggio in buona compagnia. Ricordo che volevo essere in ogni caso carina ma il tempo non era il massimo e quindi mi misi il mio impermeabile color rosso, molto carino ma leggermente lungo e questo mi fa sembrare più bassa di ciò che realmente sono. Mi incamminai alla fermata dell’autobus e aspettai per circa mezzora ma quel pullman, il 630, proprio non voleva arrivare. Ero esaltata e arrabbiata, non vedevo l’ora di…

  • La casa di un Orco

    Un orco immerso nel verde Stai già volando con la fantasia, qualcuno ti fermi. Come sarà la nostra nuova casa? Ti emozioni solo a parlarne, sei così maledettamente dolce. Scrivi in terza persona ma sai che parli di te, quindi smettila e sii la protagonista. Le sensazioni che provo sono sotto controllo o almeno così credo, la mia è solo voglia di esprimermi, urlare al mondo che esisto e farmi conoscere in ogni piccola sfumatura. Come sarà questa nuova casa? Ancora in affitto, non mia del tutto ma ci lavorerò. Ci sarà colore e tanto verde, riesco a sentire le vibrazioni di tutte quelle piante dalle verdi foglie che mi…

  • Chicken wrap con salsa tzatziki

    Molto spesso ho dei déjà vu, nulla di eclatante vi starete chiedendo ed effettivamente è così, li abbiamo tutti. Sono così forti che smetto di pensare, mi concentro su tutto ciò che mi circonda e l’unica cosa che riesco a pensare è: In quale vita passata sono stata quì, siamo stati quì.. Il caldo del fuoco acceso che brucia il maiale, l’odore che assale la cucina del ristorante ed imprigiona i miei lunghi capelli, riesco a sentire quanto fastidio mi da anche il solo pensare che i miei capelli puzzino di cipolla e maiale. Il mio capo sulla mia sinistra che prepara un chicken wrap con salsa tzatziki con movimenti…

  • Ricomincio da una stanza inglese

    Ho gli occhi gonfi, il continuo lacrimare mi offusca la vista che fa fatica a leggere ciò che scrivo, non troppo rilevante perché tanto tutto esce di getto. Non sono io a controllare ciò che scrivo ma è ciò che scrivo che controlla me. Allora, Valentina, che ci fai in questa stanza? Sembra tutto così surreale, la maggior parte delle volte mi ritrovo in situazioni quasi magicamente, succede tutto così in fretta che fatico a realizzare. Mi sento come se fossi morta ma in un corpo da viva, oppure per una versione meno macabra mi sento addormentata ma in un corpo sveglio. La mia mente è addormentata anche se è…

  • Quando compro delle mutande

    La maggior parte delle mutande che indosso sono interamente fatte di pizzo. Scelta azzardata per un’indelicata come me. Con indelicata intendo che sono pesante quando mi muovo, quando mi metto la crema ad esempio, le mani battono pesantemente sulla mia pelle, invece di accarezzarmi, mi prendo a sberle. Non sono sicura sul fatto che sia una conseguenza dovuta al fatto che mi muovo senza prestare attenzione al momento, al qui e ora o se semplicemente ho dei modi un po’ maneschi nel muovermi. Avere un materiale così delicato fra le mani è una bella responsabilità per me, ci metto poco tempo a creare dei bei buchi in quelle stoffe traforate.…

Translate »