Oggetti

Mi sveglio alle sei e quaranta, apro gli occhi, con le mani mi sfrego gli occhi. Accendo la mia lampada a luci gialle, calde e silenziosamente apro la mia borsa dove estraggo penna e diario. Scrivo la data, l'ora e l'oggetto del giorno. Un esercizio quotidiano di dieci minuti dove scrivo cercando di usare i sette sensi (tatto, gusto, vista, olfatto, udito, senso organico e cinestetico) senza tenerli in catene. Dieci minuti puri e sinceri dove esce tutto da sè, un tempo ristretto dove far uscire tutto e dove fermarmi immediatamente allo scadere del tempo. 

  • Noodles

    Finalmente dopo mesi i miei occhi hanno incrociato il vostro maestoso aspetto, il mio naso ha potuto lasciarsi trasportare dal vostro profumo spezziato.  Mi sentivo così felice mentre vi scartavo dal sacchetto unto di plastica, cercavo di non sporcarmi ma non stavo più nella pelle e il mio stomaco brontolava, muoviti continuava a dirmi ed io con la fretta nelle mani cercavo di fare tutto velocemente.  Ho alzato il coperchio di plastica e ho iniziato a trascinarvi nel piatto e Dio quanto eravate appetitosi.  Ho giocato un po’ con voi nel piatto cercando di osservarvi al meglio, ma il mio stomaco urlava ancora e allora non ce l’ho più fatta,…

  • Gnocchi di patate

    Gli gnocchi di patate fatti in casa mi riportano a quando ero piccola, alta poco più del tavolo e con mia madre che mi proponeva di aiutarla ad impastare.  Non rinunciavo mai ad impiastricciare le mie piccole mani con l’impasto. Ricordo lei che passava la pezza bagnata sul tavolo, lo faceva energicamente e con movimenti circolari, spostava la tovaglia a metà tavolo e non lo usava tutto. Iniziava cuocendo le patate, una volte bollite le sbucciava e le metteva in un contenitore, prendeva lo “schiaccia patate” e li iniziava il mio divertimento.  Ne prendevo una per volta, lo facevo col cucchiaio perché erano bollenti, le inserivo nello schiaccia patate e…

  • Caffelatte

    L’odore del Caffellatte mi piace da morire e lo trovo così italiano.  Mi piace chiudere gli occhi e annusare la fragranza per qualche minuto e lasciare che i miei ricordi rifiorino come i tulipani in pieno giorno.  Ricordo quelle mattine in cui mi svegliavo a casa mia, in quel piccolo mondo che era tutto mio, con i miei colori e i miei oggetti che rendevano tutto così unico e speciale.  La margherita che toccava il soffitto con tutte quelle piccole foto che racchiudevano momenti della mia vita.  Ricordo quando mi mettevo le cuffie nelle orecchie, accendevo una sigaretta e mi sedevo sul tappetino del bagno, per non gelarmi il fondoschiena…

  • Cetriolo

    Avete mai provato ad annusare un cetriolo? A me capita ogni qual volta ne taglio uno. Ha un odore molto caratteristico che mi riporta alla mente l’estate. Ha un odore molto simile all’ Anguria e anche il sapore è molto simile. Io lo preferisco al frutto perché non ha semi e non sbrodolo tovaglia, vestiti e tutto quello che mi circonda mangiandolo. Tornando al suo odore mi fa venire in mente giornate del passato di quando io vivevo con mia madre e nelle sere di piena estate l’ Anguria non mancava mai. Ricordo noi due nel letto a guardare la tele, mio fratello nella sua stanza e il silenzio nel…

  • Pasta al ragù

    Inizio a percepire il cibo in maniera più profonda e questo non ho capito bene se lo faccio per la noia di essere rinchiusa in quattro mura lontana da tutto e tutti o se inizio ad apprezzarlo per non averlo fatto mai.  Trovo così piacevole concentrarmi su tutti i passaggi cercando di rimanere in silenzio anche con la mente.  Inizio prendendo la padella, il passaggio che mi piace meno perché è inevitabile fare rumore.  Appoggio la padella sul fornello ad induzione e inizio a prendere i primi ingredienti.  Come primo ingrediente prendo la cipolla e la taglio in parti sottili.  Non so mai bene come tagliarla e finisco sempre con…

  • Patate al forno

    Amo guardare le patate cuocere al forno con quella luce soffusa e tutte le bollicine che scoppiano freneticamente. Cerco di restare in silenzio mentre le fisso e penso a quanto sia semplice e meraviglioso tutto ciò.  Mi lascio assalire da quel profumo così avvolgente che in giorni come questi, sola e chiusa in quattro mura è la parte più bella della giornata.  La luce soffusa mi riporta a quando abitavo da sola in quel piccolo ed accogliente appartamento che era solo mio. Immaginarlo ora mi mette i brividi.  Avevo un’intera casa tutta per me e non ho mai cucinato patate al forno, cosa darei ora per poterlo fare mentre giro…

Translate »