Cetriolo

Avete mai provato ad annusare un cetriolo? A me capita ogni qual volta ne taglio uno. Ha un odore molto caratteristico che mi riporta alla mente l’estate. Ha un odore molto simile all’ Anguria e anche il sapore è molto simile. Io lo preferisco al frutto perché non ha semi e non sbrodolo tovaglia, vestiti e tutto quello che mi circonda mangiandolo. Tornando al suo odore mi fa venire in mente giornate del passato di quando io vivevo con mia madre e nelle sere di piena estate l’ Anguria non mancava mai. Ricordo noi due nel letto a guardare la tele, mio fratello nella sua stanza e il silenzio nel resto dell’appartamento. Ricordo lo sguardo complice che c’era prima della frase: Anguria? Ci alzavamo ridendo e andavamo a tagliarci una bella fetta fresca di Anguria alla quale anche mio fratello non riusciva a dire di no e di conseguenza si aggiungeva a noi. Stavamo tutti e tre attorno alla tavola a mangiare mentre si sporcava tutto e forse quello era uno dei pochi momenti sereni insieme. Penso che una delle cose più potenti del mondo siano gli odori. Ogni odore ti trascina in qualcosa di profondo e lontano un qualcosa che senti ti appartenga, senti che vive dentro di te e anche se a volte la mente non collega l’odore alle immagini tu ti lasci coccolare dalle sensazioni senza pensare.

Cucumber

Have you ever tried to smell a cucumber? It happens to me every time I cut one. It has a very characteristic smell that reminds me of summer. It has a very similar smell to Watermelon and the taste is also very similar. I prefer it to the fruit because it has no seeds and I don’t skim a tablecloth, clothes and everything around me by eating it. Returning to its smell, it reminds me of days of the past when I lived with my mother and in the midsummer evenings there was never a lack of Watermelon. I remember the two of us in bed watching the TV, my brother in his room and the silence in the rest of the apartment. I remember the complicit gaze that was before the sentence: Watermelon? We got up laughing and went to cut a nice fresh slice of Watermelon to which even my brother could not say no and consequently he added to us. The three of us were around the table eating while getting everything dirty and maybe that was one of the few peaceful moments together. I think one of the most powerful things in the world is smells. Each smell drags you into something deep and far away something that you feel belongs to you, you feel that it lives within you and even if sometimes the mind does not connect the smell to the images you let yourself be pampered by sensations without thinking.

2 commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »