Letto

Il letto è l’amico più caro che ho ma tratti anche il mio nemico, quando è inverno e mi infilo sotto il piumone ma lui è così freddo che mi costringe a rannicchiarmi su me stessa con la coperta fin sopra al naso. Questo letto non profuma di casa mia e nemmeno i colori me lo ricordano. Mi torna alla memoria quella stanza, il lucernario al soffitto che la vestiva di luce, il parquet chiaro ed un letto ricoperto di fiori. Il mio completo preferito, bianco con grandi fiori colorati, l’opposto di questo triste e pesante marrone. Su questo materasso ogni mio movimento è una pugnalata di rumore della ringhiera, anche il più piccolo degli spostamenti viene accompagnato da questa nera cornice che alle ore più buie non fa altro che irritarmi. L’ho capito che ci sei, che tu sorreggi il tutto e che puoi avere un tuo fascino ma non urlare. Il suo suono mi fa sentire intrappolata dai miei stessi movimenti //

LETTO

Una breve descrizione dettata dall’uso dei sette sensi nei miei dieci minuti quotidiani. 

Sensazioni ed emozioni a getto.

Per informazioni e collaborazioni: poaneu@outlook.com

Twitter: https://twitter.com/home

Instagram: https://www.instagram.com/poaneu/

Facebook: https://www.facebook.com/Poan-108625097632377

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »