Negroni

Una volta assaggiai un drink chiamato Negroni. Da quel giorno diventò il mio drink preferito. La cosa buffa è che poco prima ero quasi astemia ma da quando provai lui, me ne innamorai a tal punto da iniziare a berne quattro o cinque a serata. Chi conosce questo cocktail sa quanto sia forte. Mi piace perché si presenta bene. Te lo servono in questo bicchiere di vetro trasparente, su metà bicchiere normalmente ci sono dei disegni geometrici scavati, mentre altre volte il bicchiere è totalmente liscio. Preferisco il primo. Nonostante sia molto semplice da preparare in pochi lo sanno fare. Quando me lo servono slavato proprio non lo sopporto. E’ composto da Campari, Gin e Vermouth rosso. Tutto alcol. Ci si mette anche del ghiaccio, io ne voglio sempre poco, non amo quando c’è il bicchiere pieno. Lo chiedo sempre bello forte e per finire ci si mette una fetta di arancia dentro. Non ne bevo uno da quando mi trovo in Scozia, ho paura che tornerò in Italia di nuovo astemia. La gente si meraviglia a vedermene bere così tanti rimanendo lucida ma pochi capiscono di quanto sia una forza mentale. Ho sempre imposto a me stessa di bere rimanendo lucida. Questo perché odio fare delle brutte figure e lo trovo poco serio. Nessuno deve avere la possibilità di attaccarmi mentre io non sono lucida quindi io non voglio dargli nessuna opportunità di farlo. Chi ha in mano un bicchiere di Negroni deve avere le palle di reggere il bicchiere, con una postura dritta e mentre scruta le facce della gente. Il Negroni non è per tutti.

Negroni

Once I had a drink called Negroni. From that day it became my favorite drink. The funny thing is that just before I was almost teetotal but since I tried him, I fell in love with him to the point of starting to drink four or five of them in the evening. Who knows this cocktail knows how strong it is. I like it because it looks good. You need it in this transparent glass cup, on half the glass there are normally geometric designs carved out, while at other times the glass is totally smooth. I prefer the former. Although it is very simple to prepare, few know how to do it. When I serve it washed out I just can’t stand it. It is made up of Campari, Gin and red Vermouth. All alcohol. There is also ice, I always want a little, I do not like when there is a full glass. I always ask for it, nice and strong and finally we put a slice of orange inside. I have not drunk one since I was in Scotland, I am afraid that I will return to Italy again without a drink. People are surprised to see me drink so many while staying clear but few understand how much mental strength is. I have always forced myself to drink while staying clear. This is because I hate making bad figures and I find it not very serious. Nobody should have a chance to attack me while I’m not lucid so I don’t want to give him any opportunity to do it. Anyone holding a glass of Negroni must have the balls to hold the glass, with a straight posture and while peering at people’s faces. Negroni is not for everyone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »