Non è vita né morte

Tutta la tristezza ritorna. 
Ti svegli da un giorno all’altro e lei ti assale. 
E’ così forte che ti conduce in basso. 
Senti il cuore far fatica. 
Ogni pulsazione ti toglie il respiro. 
Non riesci a concentrarti sul presente. 
Il fiume di negatività ti fa rimuginare sul passato. 
Subito dopo al futuro. 
Entri in uno stato confusionale dove piangere è l’unico appiglio. 
Ti senti un errore e non ti interessa la vita. 
Pensi a quanto sarebbe liberatorio lasciarti andare. 
Senti la leggerezza al pensiero di finire tutto in quell’istante. 
Morire. 
Chiudere gli occhi. 
Spegnersi e bloccare quel fiume dall’acqua nera. 
Sento il brivido lungo la schiena al solo pensiero. 
Faccio fatica a distinguere la malattia dalla lucidità. 
E se fosse il mio destino? 
Che combatto a fare. 
Cosa sto combattendo. 
Non tutti nasciamo per crescere ed invecchiare. 
Sento la vocazione di andarmene. 
Combattuta nelle due estremità. 
La vita e la morte.

It is neither life nor death
All the sadness returns. You wake up overnight and she assaults you. It is so strong that it leads you down. Feel the heart struggle. Each pulse takes your breath away. You can’t focus on the present. The river of negativity makes you mull over the past. Immediately after to the future. You enter a confused state where crying is the only way to go. You feel like a mistake and you don’t care about life. You think how liberating it would be to let you go. Feel the lightness at the thought of ending everything in that instant. To die. Close eyes. Turn off and block that river from black water. I feel the shiver down my spine at the very thought. I find it hard to distinguish illness from lucidity. What if it was my destiny? What I fight to do. What am I fighting. Not all of us are born to grow and age. I feel the calling to leave. Fought in both ends. Life and death.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »