Stanza Vuota

Una stanza vuota non lo è mai veramente se ti concentri sul silenzio tutto si muove. Inizio a sentire il rumore di chi c’è nella cucina ad esempio. I rumori dei piatti che si scontrano fra loro e quello del fuoco che si accende. Sento i movimenti, i piedi che camminano e tutto questo riempie la mia stanza. Mi concentro su tutto ciò che ho intorno e tutto sembra più poetico. Mi sento fortunata nel poter avere una vista così, ci sono troppi occhi pieni di sangue a questo mondo. Io resto ferma, seduta sul divano col corpo quasi assente, si sta lasciando andare, tutta la stanchezza è volata via. Io resto quasi stordita da quel silenzio ma in modo piacevole, vorrei sollevarmi il più possibile. Una stanza vuota la posso riempire con mille idee, posso immaginare ciò che voglio ma a me basta spoglia. Voglio osservare la sua nudità senza paura, posso toccare le sue fragilità e diventare una cosa sola con lei, mostrando le m //

STANZA VUOTA

Una breve descrizione dettata dall’uso dei sette sensi nei miei dieci minuti quotidiani. 

Sensazioni ed emozioni a getto.

Per informazioni e collaborazioni: poaneu@outlook.com

Twitter: https://twitter.com/home

Instagram: https://www.instagram.com/poaneu/

Facebook: https://www.facebook.com/Poan-108625097632377

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »